LA BACHECA DEL GREENKEEPER – MAGGIO 2018

 

 

I lavori di maggio in breve

1) Sabbiatura, levigatura e concimazione dei green
2) Riparazione ai guasti dell’impianto di irrigazione
3) Entrata in funzione di un faro di illuminazione sul
nuovo putting green
4) Chiusura degli scavi effettuati a difesa del tee
della buca 4
5) Sistemazione ad area verde del vecchio putting
green
6) Intervento sul putting green del campo pratica
7) Bucatura del fairway della buca 1

I lavori del mese di maggio

Il mese di maggio è uno dei più importanti per quanto riguarda la
rifinitura del campo. I fairway si sono ripresi ed è stata completata la
sistemazione dei tee di partenza con la parziale rizollatura di quelli più
deteriorati. Per i green, dopo la carotature, c’è soltanto la necessità di
sabbiarli e immediatamente dopo levigarli, in modo da renderli più veloci,
senza dimenticare le periodiche concimazioni. Con la nuova normativa
vengono utilizzati soltanto prodotti naturali e se ne stanno testando tre
diversi tipi, in modo da individuare in maniera definitiva quelli più efficaci.
Rimane aperto il problema delle erbe infestanti nel rough in quanto non si
possono utilizzare più i diserbanti selettivi.
Si sta completando la sistemazione dell’impianto di irrigazione e in
particolare si sta provvedendo alla riparazione di un guasto provocato
dalle radici di un albero nei pressi del tee della buca 3. Al tee della 4, dopo
gli importanti lavori di ripristino è prevista la definitiva sistemazione e
chiusura delle canalette predisposte a difesa dalle radici.
Nel nuovo putting green è pronta l’installazione di un faro di
illuminazione in modo da consentire l’allenamento anche in notturna. E’
prevista anche la sistemazione, nei limiti del possibile, del piccolo putting
green del campo pratica, tenendo presente che i problemi derivano
sempre da alcune radici. Per quanto riguarda il vecchio putting green, è
prevista la sistemazione ad area verde senza alcun altro utilizzo.
La bucatura del fairway della buca 1, inizialmente prevista per il mese di
aprile, è stata rinviata e probabilmente avverrà tra la fine di maggio e il
mese di giugno, sempre tenendo conto delle condizioni meteo. Va
ricordato che l’utilizzo di questa tecnica sui fairway in via sperimentale,
ha l’obiettivo di migliorare ulteriormente il drenaggio.

Dal green keeper viene inoltre una raccomandazione a tutti i giocatori per
il rispetto delle norme sulla distanza di sicurezza prima di effettuare un
tiro. Una regola generale che ovviamente deve valere sempre e per tutti
onde evitare infortuni che in alcuni casi possono anche essere gravi. E’
accaduto infatti che anche un operaio sia stato colpito da un pallina tirata
in maniera imprudente e con troppa fretta.

Golf Club Ca’ Amata: info@golfcaamata.it – 0423 493537