LA BACHECA DEL GREENKEEPER – LE NOTIZIE DI MARZO

I lavori di marzo

L’andamento meteorologico particolarmente favorevole ha consentito di portare molto avanti il piano di potature di alberi e siepi previsto per l’inverno. Da segnalare in particolare il completamento delle operazioni nella zona immediatamente ad est delle piazzole del campo pratica. Nella siepe a nord del vigneto che si trova tra le buche 1 e 18, dopo la potatura che non si teneva da molti anni, sarà necessario piantumare almeno una trentina di nuove piante. Particolarmente impegnativo è stato il lavoro per eliminare i nidi di processionaria che si erano radicati sui pini. La chiusura per alcuni giorni delle dighe da parte del Consorzio di bonifica ha poi consentito di ultimare la pulizia dei fossi.

Tra i lavori in corso di realizzazione che incidono particolarmente sul gioco, va segnalata l’operazione di livellamento dei bunker, con l’utilizzo di molta sabbia che ora avrà bisogno di assestarsi grazie all’azione combinata delle macchine e dell’acqua. Più complesso si presenta l’intervento che dovrà essere realizzato al bunker che difende il green del par 3 della buca 6 dove sono segnalati cedimenti della sponda.

Quasi completati i piani di drenaggio sul fairway della buca 1, è previsto di poter intervenire anche in altre zone del percorso.

Sicuramente saranno stati notati i picchetti blu a fianco del tee della buca 9. L’idea era di realizzare una nuova area di partenza in modo da impedire che qualche tiro sbagliato facesse finire le palline nell’area pedonale e in parcheggio. Dopo alcuni ulteriori approfondimenti il Consiglio Direttivo ha deciso di rinunciare all’idea iniziale e di mettere a punto altre soluzioni più efficaci.

Tutti i tee di partenza verranno rizollati o riseminati e quanto prima saranno rimessi i marker di partenza in legno sulle quattro posizioni previste.

Per quanto riguarda i green il piano è leggermente più complesso. Preliminarmente verranno eliminate le cosiddette posizioni di bandiera invernali, poi, mano a mano che le temperature minime si alzeranno, si abbasserà il taglio dell’erba. E’ prevista anche l’arieggiatura e sabbiatura in modo da presentare i green nel loro massimo splendore in occasione della Gara Nazionale prevista dal 29 al 31 marzo. Con l’avvertenza però, che molto dipenderà dalle condizioni meteo.

Con l’avvicinarsi della primavera riprende poi il consueto lavoro di taglio e concimazione di tee, fairway e green.

Infine sarà rimesso in pressione l’impianto di irrigazione con il controllo di tubature e getti e gli eventuali interventi di riparazione.

 

A CURA DI PIETRO RUO